La missione nella vita

17 agosto 2016

LA MISSIONE NELLA VITA


Sei anni fa mi iscrissi ad una scuola di crescita personale, anche per creare una nuova professione in un campo olistico di benessere a livello fisico, emotivo, mentale, energetico, spirituale e molto altro ancora che e difficile definire. Uscivo da un periodo difficile in cui il mio corpo dava sempre più segnali di insoddisfazione e dolore. Non so come ci sono arrivata, credo che una forza potente mi abbia fatto arrivare in quel luogo al momento giusto. Non so dire ora da che parte arrivasse questo aiuto, forse direttamente da me stessa, dalla parte più profonda e vera che c'è dentro ognuno di noi.

Avevo 44 anni, un'età matura se cosi si può dire almeno anagraficamente, oggi direi che ero un adolescente alla ricerca di pace e serenità che fino ad allora non avevo avuto il tempo di coltivare e far crescere dentro di me.

In quel luogo e durante quel percorso ho incominciato a nutrire la mia anima e il mio corpo, ho iniziato a nutrire me stessa non più solo materialmente ma anche spiritualmente. Il tempo non aveva più fretta, non cera più la smania del fare continuo e ininterrotto, tutto ora aveva un suono melodioso e ritmato, ogni cosa che percepivo e studiavo emetteva frequenze dolci e soavi. Era un immenso piacere ascoltare e poi mettere in pratica ciò che avevo imparato. 

Ho sentito per la prima volta la parola missione!!!

Di cosa si sta parlando? Che cosa e la missione nella vita?

Veramente siamo qui in questa vita con un compito elevato di amore e condivisione?

Quale e' il compito che ho scelto io? Come faccio a capire se sto seguendo la mia missione nella vita?

Una marea di domande affollavano la mia testolina, e una vocina mi diceva: ma cosa ti metti in mente? Cosa vai a cercare? Si vive tanto bene senza sapere nulla di più di quello che vedi!!!!.

Eppure nel mio cuore qualcosa mi diceva che finalmente avevo aperto gli occhi, finalmente cominciavo a conoscere molto di più di quello che vedevo ad occhio nudo, e questo mi entusiasmava e mi portava gioia nel cuore come non succedeva da tempo.

Quando trovai la mia missione un misto di stupore e gioia pervasero il mio corpo, il mio cuore di mise a pulsare forte e fiero e la tensione che era solita avvolgere il mio corpo si spezzo in un attimo di pace e serenità infinita.

Allora avevo una missione? Potevo assere di aiuto all'umanità e anche a me stessa?

La mia autostima ha iniziato da li. Non doveva esserci qualcuno che mi diceva che potevo essere brava, bella, intelligente, capace,e molto altro ancora. Tutto questo ora non serviva più, finalmente avevo capito che tutto era già dentro di me, il meglio di me stessa era l'espressione della mia missione e la sua realizzazione.Fino ad allora avevo dimenticato chi ero veramente, non so ancora come sia successo, e perché io abbia permesso tutto questo. Riconoscere chi siamo veramente e il primo passo del cambiamento che ci porta verso la realizzazione. Quando nella vita di tutti i giorni vivo senza dare valore alla mia vera essenza tutto diventa difficile e faticoso, e il tempo diventa tiranno perché vedi passare le tue giornate senza il sapore della gioia. Oggi riconosco cosa ci impedisce di esprimere chi siamo veramente e sopratutto la nostra missione. Vorrei condividere con voi alcune cose che hanno bloccato la mia missione e forse tra di esse troverete anche voi qualcosa che vi risuona e che riconoscete perché ne avete sentito gli effetti su di voi a vari livelli.

La rabbia, il giudizio, la paura, i pensieri negativi, la mancanza di amore, il sospetto, l'avidità, la lussuria, il peccato, l'ignoranza.

Ho conosciuto e riscoperto il grande potere del mio corpo, ogni parte di questo tempio sacro e stato creato nella perfezione divina. Il mio corpo e diventato un alleato e un grande supporto. Ogni sua manifestazione che sia di una percezione di piacere e di dolore e motivo per capire qualcosa in più di me stessa. Mi sono accorta che quando seguo la mia missione, il mio corpo e' leggero e tutto fluisce con armonia e serenità. Riconosco che spesso ci sono delle resistenze che ci impediscono di essere chi siamo veramente, resistenze che arrivano dalla nostra storia genetica e anche da noi stessi. E' divertente notare che quando le resistenze prendono il potere, il nostro corpo accende la luce rossa di allerta, può essere un dolore, una tensione, un emozione che disturba, un campanello di allarme che ti avvisa che ciò che stai vivendo non e la tua vera vita.


ILSOFFIO DELLA FORZA

Irene



Irene Deflorian

irenedeflorian.it

irene.deflorian@email.it

+39 349 32 64 800

Irene Deflorian Home
Condividi
Questo sito utilizza cookie tecnici per il suo funzionamento e di profilazione, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all'uso dei cookies.
Chiudi questo banner